Proteste per le corse bus soppresse - Guardavalle online

Il presidente dell'Unione dei Comuni, Ussia, punta il dito contro la Regione. I Commercianti reclamano il collegamento con Lamezia

Guardavalle On Line - Immagini e notizie dalla Calabria - Guida al Turismo

Accesso non effettuato.
Commenta la notizia
Questa notizia ha ricevuto 1 commento
Questa notizia e' stata letta 672 volte

Indietro

Dimensione caratteri Diminuisci le dimensioni del carattere Reimposta le dimensioni del carattere Aumenta le dimensioni del carattere
Categoria: Trasporti

Proteste per le corse bus soppresse

Il presidente dell'Unione dei Comuni, Ussia, punta il dito contro la Regione. I Commercianti reclamano il collegamento con Lamezia

Dopo la decisione della Regione Calabria, Assessorato al Turismo di non rinnovare alla ditta Federico Autolinee, la concessione delle tre corse da Locri a Lamezia Terme - aeroporto, sospese a fine ottobre, scatta la protesta nel Basso jonio soveratese e catanzarese. Se ne fa portavoce il sindaco di Guardavalle Pino Ussia, attuale presidente dell'Unione dei Comuni del Versante Jonico di Isca. «Come presidente dell'Ente Territoriale - ha precisato Ussia,- convocherò riunione della Giunta sindaci, coinvolgendo che il presidente del consiglio dell'unione Marziale Battaglia. Nella delibera che invieremo alla Regione, evidenzieremo i notevoli disagi cui vanno incontro i cittadini, e i danni economici agli operatori turistici, che avevano apprezzato la decisione dell'Assessorato al Turismo dell'istituzione delle corse per l'aeroporto».

Presidente, ancora una volta questo territorio viene penalizzato dalla Regione Calabria?
«Certamente, un territorio ormai abbandonato da oltre 50 anni da tutte le istituzioni a livello regionale e nazionale. La ferrovia jonica dismessa, la statale 106 rimasta all'era del fascismo di Mussolini, con i suoi pericolossimi ponti. Spesso teatro di incidenti mortali. Per questa arteria, le istituzioni, non riescono a trovare i finanziamenti, non per la costruzione della superstrada jonica che rimane una chimera, ma neanche per realizzare i 30 chilometri per la sua messa in sicurezza nel tratto Soverato-Guardavalle, uno dei più pericolosi d'Italia».

Ussia ritornando alla linea soppressa cosa ci dice?
«Mi consenta di dire che è una vera vergogna, che offende queste popolazioni, che per raggiungere l'aeroporto devono farsi accompagnare da familiari e amici. Non ci sono neanche i treni per raggiungere la stazione di Lamezia e poi utilizzare la navetta per l'aeroporto. Sul piede di guerra anche gli operatori turistici, che mi hanno investito di questo importante problema, che mi auguro che la nuova giunta regionate possa attivarsi per risolverlo. In merito ho telefonato all'On. Oliverio per inserirlo tra le priorità. Mi rammarico soltanto che la decisione del provvedimento della Regione, non ha trovato riscontri tra le forze politiche e sindacali, ancora una volta latitanti sui problemi di questo territorio», Anche gli operatori economici hanno contestato la chiusura di questo servizio. «Avevamo apprezzato l'iniziativa della Regione, ci precisano gli operatori turistici del sovreratese. Condivisa anche dei numerosi turisti ospiti nelle nostre strutture, che una volta arrivate a Lamezia, avevano la possibilità di raggiungere le località del territorio. Ci risulta anche che nei tre mesi sono stati oltre seimila i viaggiatori che hanno usufruito di questo servizio. Condividiamo la presa di posizione dell'Unione, in considerazione anche delle prossime festività che sicuramente porteranno in Calabria turisti da ogni regione e dai paesi europei. Il turismo si può migliorare anche migliorando i servizi del trasporti».

Intanto bisogna segnalare che dopo l'esperimento negativo dell'autolinee Federico, con l'annullamento e lo spostamento di alcune fermate dei pullman diretti a Roma, si è deciso di ritornare al vecchio servizio, in particolare di confermare la fermata di Badolato Marina delle ore 6.40 diretta a Roma e il ritorno alle 22.30, che era stata spostata a S. Caterina Jonio.

Fonte: Il Quotidiano
17-11-2014 @ 09:29

Commenti ricevuti: 1


Accedi per vedere i commenti e partecipare a questa discussione!
Se non sei in possesso dei dati necessari, registrati


Per poter commentare una notizia devi effettuare il login.
User: 
Password: 

Se non sei in possesso dei dati necessari, registrati!