A maggio la video sorveglianza, appaltata a ditta di Lamezia - Guardavalle online

Prevede la sistemazione di 30 telecamere in punti strategici nella marina, nel centro storico e nella frazione montana

Guardavalle On Line - Immagini e notizie dalla Calabria - Guida al Turismo

Accesso non effettuato.
Commenta la notizia
Questa notizia ha ricevuto 2 commenti
Questa notizia e' stata letta 832 volte

Indietro

Dimensione caratteri Diminuisci le dimensioni del carattere Reimposta le dimensioni del carattere Aumenta le dimensioni del carattere
Categoria: Generiche

A maggio la video sorveglianza, appaltata a ditta di Lamezia

Prevede la sistemazione di 30 telecamere in punti strategici nella marina, nel centro storico e nella frazione montana

Con un ribasso del 22,86% e una proposta di 118.528,54 euro la ditta "Comitel consorzio multimediale" si è aggiudicata l'appalto per l'installazione del sistema di videosorveglianza sul territorio di Guardavalle. Si tratta di un intervento finanziato con fondi regionali, per un importo che supera dunque di poco i centomila euro. Prevede la sistemazione di trenta telecamere in punti strategici nella marina, nel centro storico e nella frazione montana. Un intervento che va dunque ad accrescere la possibilità di controllare un territorio molto vasto e complesso, agevolando anche il lavoro delle forze del-l'ordine che devono quotidianamente confrontarsi con importanti distanze da percorrere tra "maree monti". Il progetto si è reso realizzabile grazie all'inserimento delle richieste presentate dall'amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Ussia fra le 45 ritenute meritevoli di finanziamento nell'ambito della programmazione prevista dal Piano regionale di sviluppo rurale (Pisr): nell'estate scorsa, infatti, la videosorveglianza è stata finanziata con quasi 200 mila euro e anche il progetto "Parco del Sole", volto a completare una struttura da adibire a centro culturale e teatro in località "Carmine", ha ricevuto fondi per 600mila euro. A gestire l'intero iter per l'aggiudicazione dell'appalto della videosorveglianza è stata l'Unione dei comuni del Versante Ionico, in quanto centrale di committenza riconosciuta dal Comune guardavallese. Undici le ditte che hanno inteso partecipare all'appalto, subito ridotte a dieci perché una di esse ave-va inviato il proprio plico oltre i termini. La commissione - presieduta dall'ingegnere Giovandomenico Romeo, responsabile dell'Ufficio tecnico comunale, e formata da due commissari, l'architetto Vincenzo Codispoti (responsabile centrale di committenza dell'Unione) e Fabio Lacroce (supporto alla stessa centrale di committenza) - ha quindi proceduto alla valutazione delle dieci proposte ritenute valide, ponderando i vari punteggi. La ditta "Comitel" di Lamezia Terme ha dunque ottenuto il punteggio massimo (100), aggiudicandosi l'appalto già approdato alla fase definitiva, tanto che si ipotizza una rapida partenza dei lavori per i quali è prevista la fine entro gli inizi del prossimo mese di maggio.

Fonte: Gazzetta del Sud - Francesco Ranieri
05-01-2017 @ 10:52

Commenti ricevuti: 2


Accedi per vedere i commenti e partecipare a questa discussione!
Se non sei in possesso dei dati necessari, registrati


Per poter commentare una notizia devi effettuare il login.
User: 
Password: 

Se non sei in possesso dei dati necessari, registrati!