giovedì , 24 agosto 2017
Home / Politica / Guardavalle, si tenta di ricucire lo strappo nel PD

Guardavalle, si tenta di ricucire lo strappo nel PD

Direttivo dem e gruppo consiliare chiedono a Tedesco di ritirare le dimissioni

Si tenta di ricucire lo strappo consumato in seno alla maggioranza consiliare, con le dimissioni da capogruppo del Partito democratico del consigliere Antonio Tedesco. In una riunione del direttivo del circolo Guardavalle. del Pd allargato agli amministratori comunali convocata all’indomani della comunicazione ufficiale delle dimissioni da capogruppo, è stata aperta la discussione per fare il punto sulle ultime vicende politiche. Da quanto trapelato, alla riunione si sarebbe, però, registrata l’assenza del consigliere Tedesco che, con le sue dimissioni, aveva agitato le acque in seno alla maggioranza. Nel corso della riunione sarebbero emerse le preoccupazioni del Pd locale legate al pericolo che alle prossime elezioni di primavera i partiti della destra possano tornare a conquistare la guida dell’ente. Una circostanza che potrebbe concretizzarsi qualora sul fronte opposto si registrassero delle divisioni che finirebbero per rafforzare gli avversari politici che siedono nei banchi dell’opposizione e che, peraltro, nei giorni scorsi non hanno mancato di soffiare sul fuoco delle divisioni maturate all’interno della maggioranza. Da parte del partito e della maggioranza, che evidentemente vedono nella lunga militanza politica di Tedesco un punto fermo per il partito e per la prossima competizione elettorale, arriva la volontà di gettare acqua sul fuoco, mettendo una pietra sopra le incomprensioni degli ultimi tempi con la richiesta rivolta al consigliere Tedesco di fare dietrofront, per tornare a ricoprire la carica di capogruppo Pd in consiglio comunale. Una richiesta che fa il paio con quella con l’invito a Tedesco di partecipare ad un’ulteriore futura riunione del partito per mediare fra quelle differenti vedute politiche che erano state indicate dallo stesso consigliere quali motivazioni alla base delle dimissioni rassegnate al consiglio comunale.

Fonte: Gazzetta del Sud (ie.va.)

Leggi anche

CON INSINUAZIONI NON VERITIERE, CON POLEMICHE DI BASSO PROFILO NON SI VA DA NESSUNA PARTE

Ho letto il documento diffuso da Forza Italia dal titolo: “LA VERITÀ PRESTO VERRÀ A …

X