Guardavalle, Tedesco candidato a sindaco

Forza Italia lancia la sfida

Forza Italia mostra i muscoli. Parata dei big del partito di Silvio Berlusconi all’intitolazione della sede del club guardavallese all’ex coordinatore locale Vincenzo Tedesco, venuto a mancare un anno fa. Dal senatore Piero Aiello, legato a Tedesco da amicizia personale oltre che politica, alla consigliera regionale e vice coordinatrice regionale di Fi Wanda Ferro,dal coordinatore provinciale e consigliere regionale Domenico Tallini, ai consiglieri regionali Baldo Esposito, Mario Magno e all’ex consigliere regionale Giuseppe Mangialavori. Assente per motivi familiari il presidente del club Francesco Tucci. Non è mancato nessuno dei maggiorenti del partito, assieme a tanti iscritti e simpatizzanti, all’evento con cui è stato ricordato uno dei fondatori del club di Forza Italia, costituito nel 1999, punto di riferimento per tanti anni di tutto il basso tonfo catanzarese. “Questa intitolazione – ha detto il coordinatore locale Nicola Lucifero – è un tributo ad un uomo che ha dato lustro al partito”. È toccato all’ex sindaco e assessore provinciale Nicolantonio Montepaone, oggi consigliere nella fila della minoranza, ripercorrere le tappe della nascita del club Forza Italia fondato proprio assieme aTedesco.«Il 15 dicembre del 1999 – ha ricordato – la prima uscita dell’ex presidente della Regione Peppino Chiaravalloti è stata proprio qui a Guardavalle, assieme al senatore Aiello. Negli anni siamo riusciti a diventare la prima forza politica del nostro comune. Senza polemica, voglio rimarcare che le varie dirigenze provinciali e regionali non hanno mai tenuto nel giusto conto questo club che è stato l’unico club a rimanere sempre aperto anche quando mancava la sede provinciale e regionale. Propongo, inoltre, all’amministrazione entrante di istituire un premio, in memoria di Tedesco, imprenditore con la passione della politica, rivolto ai giovani laureati desiderosi di fare impresa’. Nessun riferimento esplicito alle prossime amministrative, ma è apparsa indicativa in questo senso la presenza all’intitolazione anche del consigliere comunale Antonio Tedesco, fuoriuscito dal Partito democratico, dopo lo strappo che si è consumato con le sue dimissioni da capogruppo del Pd in consiglio, mai ritirate. Tedesco, infatti, sarà il candidato a sindaco della coalizione che  vedrà correre assieme Forza Italia e Udc nella sfida elettorale di primavera. Una fuoriuscita clamorosa quella di Tedesco dal Pd per dare vita ad un accordo che proprio la sera dell’intitolazione del club è stato “goliardicamente” ufficializzato a cena.

Fonte: Gazzetta del Sud (le.va.)

Commenti
Loading...
X