Home / Politica / Nota del sindaco di Guardavalle Giuseppe Ussia

Nota del sindaco di Guardavalle Giuseppe Ussia

In risposta al documento a firma di Forza Italia

COMUNE DI GUARDAVALLE
(PROVINCIA DI CATANZARO)
Il Sindaco
Mi viene difficile argomentare sul documento a firma Forza Italia che in modo scriteriato, continua a rilasciare offese personali contro il Sindaco ed il vice Sindaco solo per quella forma di disprezzo che si pensa possa portare utilità a qualcuno, ma non è così.Prima di dare risposte “SERIE” e complete alle deliranti affermazioni del Consigliere Montepaone che ama offendere quotidianamente la Mia persona, ritengo doveroso e per schiettezza, esprimere la mia prima riflessione sui nuovi dirigenti di Forza Italia.Mi aspettavo con sincerità, da parte del Presidente Franco Tucci e dal Coordinatore Nicola Lucifero un impulso diverso ed una visione propositiva verso i problemi della comunità, pensando anche ad una forma di collaborazione che andasse verso la direzione della collettività Guardavallese, “frenando” la mania di onnipotenza di questo personaggio che da oltre quaranta anni si permette di fare il bello ed il cattivo tempo fregandosi dei pensieri ed opinioni di chi lo ha sempre assecondato, nonostante sia stato lasciato “solo” essendone riprova la batosta elettorale del 2013 che a distanza di quattro anni evidentemente ha lasciato un segno indelebile nel personaggio che non riesce ad allontanare dalle sue argomentazioni il livore della sconfitta.Nella vita politica nel nostro caso, non esiste solo la vittoria, ma anche le sconfitte, situazioni nelle quali non riusciamo a raggiungere gli obiettivi che ci eravamo prefissi e nelle quali le nostre aspettative vengono deluse.Non tutti siamo in grado di affrontare le emozioni negative legate alla sconfitta ed il nostro personaggio ne è l’esempio. Le persone migliori in seguito ad una sconfitta acquisiscono nuove strategie, nuova motivazione ed energie per ripartire alla carica. Per altre (!) una sconfitta si trasforma nell’ essere dei perdenti, questo le porta a demotivarsi e ad adottare un atteggiamento negativo nell’affrontare le esperienze successive. La scelta di una risposta più o meno costruttiva a una situazione di sconfitta è dettata dalle nostre esperienze e dalla visione che abbiamo di noi stessi e degli altri.
La lente attraverso cui guardiamo il mondo, ovvero le nostre convinzioni, ci farà apparire una sconfitta come causata da diversi fattori sui quali abbiamo più o meno controllo. Mi sono permesso di scrivere un altro poema,Le chiedo scusa Consigliere.Il “fattore” Montepaone è costituito dal Sindaco Ussia!!Non tutti dunque sappiamo perdere! Da qui mi viene agevolato classificare il comportamento di questo “personaggio” il quale , ogni volta che subisce una sconfitta elettorale , si scaglia contro ogni limite di democrazia e rispetto delle regole. Lo ha fatto con il Consigliere Antonio Purri e conosciamo la loro storia politica. Fino a pochi mesi fa ,si guardavano in “cagnesco”, mentre negli ultimi Consigli Comunali, da parte di questo personaggio è scappata la famosa parola “il mio amico Toto Purri”, lasciando forse intendere che si sta già pensando alle prossime elezioni comunali. Lo ha poi fatto con Toto Tedesco quando è stato eletto Sindaco,ed adesso lo sta facendo con me.Mi auguro che possiate “frenarlo” e soprattutto ricordagli che ci conosciamo tutti nella nostra Comunità e queste continue aggressioni sul personale e contro la figura del Sindaco non pagherà dazio. Smettere !!!!!!!! ,almeno da quello che ha detto Lui, nella vostra sezione, dopo una “onorabilissima”carriera politica, bisognerebbe ricordargli anche e spero che lo avete già fatto voi, che scendendo a questi livelli di odio personale, ha veramente toccato il fondo. Detto questo, potrei anche fare a meno di rispondere alle tante inesattezze e bugie che ha voluto strumentalizzare nel Suo documento a Firma Forza Italia.Permettetemi di dirGli che la “bufala” sui fondi PAC finanziati dal Ministero di euro 134.175,00 per l’assistenza agli anziani è diversa da come la racconta:Intanto il comune di Guardavalle è stato un comune virtuoso, (e non ha dovuto “cacciare” neanche un euro), al contrario di quanto afferma questo personaggio. È vero invece che sono state presentate oltre 200 domande all’Unione dei Comuni per l’assistenza alle fasce deboli; il Comune di Guardavalle è l’ unico comune dei 27 che fanno parte del distretto N° 3(con capofila Soverato) che ha prodotto un numero così importante di domande, dimostrando tantissima sensibilità .Il comune capofila Soverato, ha trasmesso ad ogni comune la rendicontazione che aveva prodotto per la Regione Calabria per poi essere inoltrata al Ministero per la liquidazione, ed i ritardi purtroppo da parte del Ministero hanno creato alle Cooperative che avevano anticipato i pagamenti alle Operatrici,un problema di cassa che il Comune di Soverato,in pre-dissesto, per evitare forme legali da parte delle Cooperative,aveva chiesto ad ogni Comune dell’Unione di poter anticipare qualche somma.
Il clientelismo da parte di TUTTI i Sindaci dell’Unione è stata quella “forzatura” prevista anche dalla Legge che le Cooperative potevano presentare le proprie offerte solamente se la sede della Cooperativa ricadeva nei nove comuni ricadenti nell’unione. Le graduatorie delle operatrici e delle anziane sono state approvate sulla scorta di bandi pubblici da una commissione dell’Unione, della quale il Sindaco non ha fatto e non avrebbe potuto fare, per Legge, parte, pertanto solo gratuito appare il riferimento al clientelismo. Vorrei ricordare al Consigliere di Forza Italia che il clientelismo a Guardavalle è finito con i Suoi tempi, e che adesso si lavora in modo diverso, pensando a tutti i cittadini, senza guardare il colore politico. Se poi il consigliere che continua a mancare di rispetto ad un gruppo di giovani Amministratori, continua a parlare di attività amministrativa clientelare, intanto fornirne le prove e poi dovrebbe guardarsi indietro per vedere quello che Lui ha lasciato in eredità alla nostra Comunità. Anche sul finanziamento Regionale di 230.000,00 per “interventi di raccolta delle acque piovane delle aree limitrofe il Vallone Vincerello, Viale Europa e SS.106”, racconta una serie di inesattezze e per rispondergli , Lo invito ad andare nell’Ufficio Tecnico (senza delegare i suoi rappresentanti), per vedere di cosa stiamo parlando. In tutta onestà mi aspettavo da parte Sua,invece qualche interrogazione sui ritardi che questo finanziamento ha avuto, dal decreto da parte della Regione Calabria (agosto 2014) e le problematiche che sono emerse, ma di questo darò comunicazione ai cittadini nei prossimi giorni a lavori ultimati. Ringrazio la Sezione del mio Partito che ha voluto ancora una volta dimostrare tutta la sensibilità politica e personale nei confronti di questa Amministrazione, rispondendo al manifesto di una persona che da quattro anni ha solamente cercato di destabilizzare un Sindaco ed un gruppo di giovani Amministratori che si stanno distinguendo per Correttezza e Trasparenza.


IL SINDACO
Giuseppe Ussia

Leggi anche

La verità irrita e fa perdere il senso della realtà

Nota del Club Forza Italia Guardavalle. La redazione riceve e pubblica.

Lascia un commento

X