venerdì , 21 luglio 2017
Home / Sport / Saranno 270 minuti di ”fuoco”

Saranno 270 minuti di ”fuoco”

Restano 270 minuti tutti da vivere. Tre giornate decisive per il salto in Eccellenza, con due scontri diretti, due squadre in vetta ed una a tre punti di distanza. Nel girone B di Promozione la lotta per il vertice è appassionante e se la Laureanese non avesse conosciuto una, fase di appannamento adesso avremmo potuto avere tre formazioni in vetta a pari punti, anche se, come vedremo, pure le battistrada hanno qualche rimpianto. Per uno strano scherzo del calendario, proprio all’ultima di campionato avremo lo scontro diretto fra le prime della classe, in casa dell’Aurora. Ma la domenica precedente il Soriano se la dovrà vedere, in casa, contro la Laureanese, terza della classe. E da questa sfida potrebbe uscire rinfrancato oppure con le ossa rotte, perché sarà un match ad alta tensione e c’è pure il rischio di prendere qualche squalifica. AURORA REGGIO – Delle tre è quella che ha il calendario meno complicato. Domenica prossima a Reggio arriva un Africo scorbutico, che per la verità ancora in salvo non è, anche se ha la possibilità di giocare in casa con il Rosarno e di approfittare dello scontro diretto fra il Caulonia e la Gioie se per conseguire la salvezza. Fatto sta che l’Aurora, giocando in casa, deve solo vincere e basta. Dopodiché la formazione di Ciccio Arcidiaco andrà a far visita al Gioiosa Jonica, che in questo finale di stagione affronterà in rapida sequenza le battistrada del torneo. A quota 35 punti il team jonico sembra ormai in salvo. Non regalerà nulla, però è chiaro che le motivazioni potrebbero essere diverse. Infine Favasuli e soci avranno il vantaggio di giocare in casa contro il Soriano il big match dell’ultima di campionato che dovrebbe essere decisivo per la promozione. SORIANO – Due gare di fila in casa. Una sembra poco difficile ed è quella di domenica contro il Gioiosa Jonica che, come dicevamo, ormai è praticamente in salvo. Dopo la sosta (il campionato resta fermo per due domeniche di fila) ecco la supersfida con la Laureanese, con i vibonesi a caccia del riscatto dopo l’immeritato ko dell’andata. Qui si potrà decidere il torneo del Soriano. Se i ragazzi di Gregorace riusciranno a superare indenni questo turno, anche in chiave squalifiche, sfruttando il fattore campo, allora il prossimo 30 aprile potranno andare in casa dell’Aurora a giocarsi il tutto per tutto in una sfida che potrebbe assumere i contorni del classico spareggio. Ed al riguardo c’è pure la possibilità di un’appendice finale, ossia di uno spareggio fra le prime della classe.
LAUREANESE – La squadra di Nocera insegue a -3 e fa la corsa su due avversari. Proprio per questo è difficile che ce la possa fare per il primato, anche se la seconda posizione, utile in chiave play off, rimane alla portata. La, formazione reggina deve intanto disputare due gare di fila in trasferta. La prima è prevista in casa di un Caulonia che, battuto domenica scorsa dal Soriano, deve vincere per allontanare il pericolo play out. Match molto difficile per i gialloneri i quali, dopo la sosta, dovranno affrontare il match di Soriano che, a questo punto, sarà decisivo soprattutto per il pro-prio destino. E’ chiaro che per arrivare quantomeno al secondo posto bisogna vincere le due gare esterne, per poi chiudere in tranquillità, in casa, contro la Deliese. RIMPIANTI – La Laureanese maledice quel periodo fra la 19a e la 24a quando ha vinto una sola partita, pareggiando fra l’altro in casa conia Stilese (con rigore sbagliato allo scadere) e con il Gioiosa. Il Soriano non è da solo in vetta per via di quel pareggio a Brancaleone, con proteste per alcune decisioni arbitrali ritenute negative e con il rammarico per un avversario che quel giorno fu impeccabile o quasi, e che adesso ha praticamente mollato (e con il Brancaleone il rimpianto aumenta se si pensa che all’andata, nel match pareggiato a reti bianche, Nesci fallì un rigore allo scadere). Infine l’Aurora non può non pensare a quel clamoroso pareggio di Delianuova di un mese addietro. Uno a uno in casa di una squadra che aveva appena 4 punti in classifica e che di fatto era già retrocessa. Un clamoroso flop che resta inspiegabile e che rischia di compromettere l’ottimo campionato fin qui disputato dai reggini.

Fonte: Il Quotidiano

Leggi anche

Video | Il Soriano di Mister Gregorace ospite a “Diretta Sport Life”

Negli studi di TeleJonio con la dirigenza della squadra vincitrice del campionato di Promozione gir. B …

Lascia un commento

X