Si cerca “un’alternativa valida” alla riconferma di Ussia

Si susseguono incontri politici. L’idea è di creare una lista civica

In vista delle elezioni amministrative della prossima primavera, che vede l’attuale coalizione di centro sinistra guidata dal sindaco Pino Ussia, si intensificano gli incontri tra i diversi movimenti politici, società civile, associazioni. Da indiscrezioni, sembra che l’obiettivo sarebbe quello di preparare una coalizione civica in alternativa ad una eventuale riconferma dell’attuale sindaco esponente del Pd Pino Ussia. Sempre da indiscrezioni, sembra che tra i partecipanti ci siano, esponenti di Forza Italia, Udc, e qualche esponente del Pd. Quindi, una coalizione trasversale. Attualmente la minoranza in Consiglio comunale è costituita da Nicolino Montepaone F. I., Antonio Purri, Udc, da sempre forti oppositori della maggioranza, per cui la presenza agli incontri dell’ex sindaco del Pd, Antonio Tedesco, dimessosi nelle settimane scorse, da capogruppo consiliare della maggioranza, ha destato incredulità negli ambienti politici guardavallessi. «È bene precisare – puntualizza Purri -che questa fase consultiva non può essere data per certa, e quanto trapela all’esterno delle trattative in corso non può essere ancora ufficializzato. Tengo a precisare che gli incontri, considerando i vari soggetti, devono essere considerati al di fuori dei partiti. Vero è che l’obiettivo di questi incontri, rimane quello di un confronto costruttivo tra i vari soggetti, per dare discontinuità all’attuale maggioranza guidata dal sindaco Ussia. Un centro sinistra che ha fallito su tutti i fronti, che ha fatto fare al paese passi indietro, venendo meno agli impegni assunti in campagna elettorale». «Il nostro obiettivo, se si concretizzerà – ha concluso Purri – rimane quello di costruire una lista civica, con tutte le forze, con tutti i soggetti anche non politici che condivideranno il nostro progetto politico. Gli incontri continueranno, per cercare una convergenza strategica per il bene di Guardavalle» .

Fonte: Il Quotidiano – Franco Laganà

X