Tedesco se la vedrà con l’uscente Ussia

Ricandidatura del sindaco uscente Pino Ussia schierato in campo per le prossime amministrative di primavera

Piena convergenza del direttivo del circolo Pd di Guardavalle sulla ricandidatura del sindaco uscente Pino Ussia schierato in campo per le prossime amministrative di primavera. Nell’ultima riunione di direttivo è stata, quindi, ufficializzata la proposta di una candidatura che era nell’aria già da tempo, ma che adesso è stata confermata. Volontà unanime, dunque, del partito di riporre nuovamente la fiducia nelle mani del compagno di panico eletto sindaco per la prima volta nel 2013. Ussia è stato indicato alla testa di una lista che dovrà essere costruita nel solco di un percorso di trasparenza, aperto alla società civile come ampiamente annunciato dal segretario del circolo locale del Partito democratico Nicola Bartolo, nell’incontro di qualche settimana fa con la cittadinanza. «Positive le valutazioni del direttivo sul suo operato e su quello dell’intera compagine amministrativa che governa il Comune – ha dichiarato Bartolo, nel commentare la scelta – ma la riconferma nasce anche dalla convinzione che Ussia sia persona in grado di interpretare le aspettative della collettività guardavallese per il futuro». La proposta, infatti, è stata concepita dopo il congresso di sezione e dopo un’iniziativa pubblica nella quale sono state approntate le linee programmatiche per la futura consiliatura. «Inizia ora una fase di intenso lavoro – ha spiegato il coordinatore locale del Pd – per un confronto serio con le forze politiche e sociali interessate, nonché con il mondo dell’associazionismo, per costruire un programma concreto, credibile e in grado di fare passi avanti in un paese che ha bisogno di unità, di coesione, di crescita».Parole d’ordine del programma, con cui il Pd e il suo candidato chieederanno nuovamente la fiducia agli elettori guardavallesi, sono rilancio del turismo e delle attività produttive connesse, ma soprattutto attenzione particolare alle fasce più deboli, in un’ottica inclusiva e massimo coinvolgimento della popolazione nelle scelte politico-amministrative, con un occhio di riguardo per i più giovani, lezioni che non saranno facili, perché il sindaco uscente si troverà ad affrontare nella competizione il suo ex compagno di partito e capogruppo Pd in consiglio Antonio Tedesco che, dopo aver mollato i suoi colleghi, oggi guida il centro-destra.

Fonte: Gazzetta del Sud – Letizia Varano

Commenti
Loading...
X