Guardavalle sceglie la continuità: Pino Ussia

L'avversario Antonio Tedesco sotto di 313 voti. Exploit di Agazio Randazzo, il consigliere più votato: 408 voti

Guardavalle ha scelto la continuità, regalando un’ampia vittoria al sindaco uscente Pino Ussia, confermato alla guida del Comune ionico. Con una percentuale del 55,63% la sua lista “Trasparenza e partecipazione” ha segnato un netto distacco dallo schieramento capeggiato da Antonio Tedesco che si ferma, invece, al 44,36%, con uno scarto di 313 voti. Su 2.832 persone che si sono recate alle urne, con un’affluenza del 63,1% in lieve calo rispetto alla tornata elettorale del 2013, 1.544 voti sono andati a favore della lista capeggiata da Ussia. Tra le sue fila un candidato molto forte, Agazio Randazzo, e ha avuto un vero e proprio exploit ottenendo ben 408 preferenze, risultando il più votato in assoluto fra tutti i protagonisti della campagna elettorale appena conclusa. La meno votata è stata, invece, Maria Generosa Procopio, candidata tra le fila della lista “Civiltà politica” che si è fermata ad appena 14 preferenze. Confermandolo alla guida dell’ente, l’elettorato guardavallese ha premiato l’operato svolto dal sindaco uscente negli ultimi cinque anni di amministrazione. «È stata una vittoria difficilissima e nello stesso tempo bellissima – sono state queste le parole del neoeletto Ussia, che non ha nascosto lacrime e commozione per il risultato ottenuto, che non appariva scontato – sono contento perché siamo riusciti a ravvivare la partecipazione politica, abbiamo, infatti, visto la presenza di tanti giovani che, assieme a noi, hanno condiviso questa vittoria. Il risultato ottenuto è la prova che la nostra comunità è matura, per aver capito che la continuità non potrà che fare alla crescita della comunità stessa. L’emozione – ha detto Ussia – è stata forte, quando intorno alle 2 di notte il risultato s i è delineato in modo sempre più netto. Questa vittoria ci aiuterà a migliorare, è stata una brutta campagna elettorale, la politica deve cambiare toni e atteggiamenti. Ringrazio tutti i miei candidati, la sezione locale del Pd per il supporto coerente e fermo e l’intera macchina organizzativa che è stata impeccabile». Dispiacere è stato, inoltre espresso dal neoeletto per la mancata affermazione elettorale delle donne presenti in lista, solo Antonia Tedesco che ha ottenuto 57 preferenze entrerà a far parte del consiglio comunale che si insedierà nei prossimi giorni. «Le candidate che non ce l’hanno fatta saranno comunque vicine a noi – ha assicurato il sindaco – faranno parte della nostra squadra, le coinvolgerò con l’attribuzione di deleghe particolari, poiché ho riscontrato grande volontà di lavorare per il bene della comunità, nonostante siano alla prima esperienza politica. Fra cinque anni proporre una sindaca alla guida della comunità sarebbe un’ulteriore prova di maturità da parte della nostra comunità». La stagione estiva ormai alle porte, l’organizzazione della squadra di governo, il Piano strutturale associato, i bandi per il centro storico, continuare a garantire i servizi essenziali sono le priorità indicate da Ussia per l’avvio del suo secondo mandato alla guida del Comune.

Fonte: Gazzetta del Sud – Letizia Varano

Commenti
Loading...
X