LA CALABRIA DEI LUOGHI DEL CUORE, un progetto FAI

La redazione riceve e pubblica

“Luoghi del cuore è un modo di dire entrato ormai nel lessico comune e utilizzato abitualmente per indicare luoghi unici, una mappa variegata e sorprendente, formata da siti per noi speciali, perché legati alla nostra identità e alla nostra memoria. Piccoli o grandi, famosi o sconosciuti, questi luoghi ci emozionano e raccontano la nostra storia personale: un sogno, una scoperta, una gioia, un rifugio. Vederli in stato di degrado o di abbandono, senza la cura necessaria a proteggerli o un’adeguata valorizzazione per farli conoscere, ci rattrista, ci ferisce, ma ci fa anche impegnare e lottare per offrirgli un futuro.”

Con queste parole il FAI, Fondo Ambiente Italiano, introduce il suo progetto di censimento e recupero dei nostri luoghi del cuore, avviato nel 2003 in collaborazione con Intesa Sanpaolo.

Il progetto si sviluppa in due fasi, ad anni alterni: negli anni pari (come il 2018!) tutti noi cittadini siamo chiamati a censire e votare i nostri luoghi del cuore sulla piattaforma online creata dall’ente, negli anni dispari, il FAI, con il contributo economico di partner come Intesa Sanpaolo, procede ad interventi di recupero su alcuni dei luoghi più votati.

Fino ad oggi i luoghi salvati sono 92 e si distribuiscono su tutto il territorio nazionale (cartina ed elenco dei luoghi salvati sono disponibili al seguente link: https://www.fondoambiente.it/il-fai/grandi-campagne/i-luoghi-del-cuore/luoghi-salvati/ ).

I voti ricevuti dalla Fondazione a partire dal 2003 sono oltre 5 milioni. I luoghi del cuore segnalati più di 35.000 in circa 6.000 comuni in tutta Italia (il 75% del totale). Alcuni sono segnalati da una sola persona, altri sono invece riconosciuti importanti a tal punto, da spingere decine di migliaia di cittadini a “unire le forze” per regalargli la possibilità di una nuova “vita”.

La nuova edizione ha avuto avvio il 30 maggio 2018 e si concluderà il 30 novembre prossimo. Fino a quella data sarà possibile votare, dopo essersi registrati sul sito del FAI. Durante il censimento, la Banca Intesa Sanpaolo, partner del progetto, offre la possibilità di votare il proprio luogo del cuore anche nelle sue filiali tramite la compilazione delle cartoline disponibili. In questo video trovate tutte le spiegazioni per votare e far votare il vostro luogo del cuore: https://www.youtube.com/watch?v=zPfy7BLqPwE.

Come si legge sul sito del FAI, “nel 2018 il bene che avrà ottenuto più segnalazioni riceverà un contributo di 50.000 euro, il secondo classificato 40.000 euro e il terzo 30.000 euro. È previsto anche lo stanziamento aggiuntivo di 5.000 euro per i luoghi che supereranno i 50.000 voti, mentre il luogo che raccoglierà più voti nelle filiali Intesa Sanpaolo e avrà raggiunto almeno 2.000 segnalazioni beneficerà di un contributo di 5.000 euro. In tutti i casi, per poter attingere ai fondi, gli enti proprietari dei beni dovranno sottoporre al FAI un progetto specifico.”

Ma non solo: “FAI e Intesa Sanpaolo, dopo la pubblicazione dei risultati, lanceranno inoltre un bando per la selezione degli interventi in base al quale i referenti dei “luoghi del cuore” che riceveranno almeno 2.000 voti potranno presentare alla Fondazione una richiesta di restauro, valorizzazione o istruttoria sulla base di specifici progetti d’azione. Una commissione, di cui fanno parte i Segretariati regionali del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, valuterà le domande e selezionerà i luoghi idonei a un intervento.”

Per maggiori informazioni sulla nuova edizione potete consultare il seguente link: https://www.fondoambiente.it/news/al-via-la-nuova-edizione-de-luoghi-del-cuore.

Ma veniamo alla parte più importante, i luoghi del cuore in Calabria!

Tra i luoghi del cuore censiti dal FAI in Calabria ve ne sono molti più di quanti non si possa pensare, perciò non è possibile farne un elenco completo. Ecco una piccolissima selezione di luoghi che molti di voi conosceranno:

  1. La Chiesa di S. Carlo a Guardavalle;
  2. Il Castello di San Fili a Stignano;
  3. La marina di Curinga, pazientemente curata dai ragazzi dell’associazione “Costa Nostra”;
  4. Il parco archeologico dell’antica Kaulon a Monasterace;
  5. Il casino di caccia di Ferdinando di Borbone, meglio noto come Ferdinandea, a Stilo.

Questi ed altri sono i luoghi che potete cercare e votare alla seguente pagina, cosa state aspettando!? https://www.fondoambiente.it/il-fai/grandi-campagne/i-luoghi-del-cuore.

Infine, un piccolo incentivo: una persona molto attenta alla realtà della nostra regione è Massimo Castelli, un regista che “viaggia e racconta le storie delle persone che incontra”. Due suoi piccoli video vi racconteranno due delle bellezze sopracitate. Per scoprire quali sono date un’occhiata qui:

https://www.youtube.com/watch?v=jF_DRGwIt4A&t=20s

https://www.youtube.com/watch?v=P6T1EPTNvco

Luca Napoli

Commenti
Loading...
X