Passaggio a livello verso l’addio

Il sindaco Ussia ribadisce la volontà di realizzare un sottopasso

Dopo il gravissimo incidente mortale sulla linea ferroviaria Torino – Aosta, diventa attuale il problema della soppressione di tutti i passaggi a livelli. Il Basso Jonio soveratese è stato uno tra i primi ad affrontare questa problematica con la chiusura e la costruzione dei sottopassi ferroviari. Ad oggi comunque, ne sono rimasti due quello di Soverato, che ha uno sbocco alternativo con il sottopasso ferroviario, e quello di Guardavalle, che rimane un pericolo per pedoni e autovetture. Da tempo le varie amministrazioni che si son succedute, hanno affrontato il problema, che si trascina da oltre 20 anni senza trovare una soluzione definitiva. A tal proposi° il sindaco Ussia, ricandidato alla carica di primo cittadino per le prossime elezioni, mette in evidenza come nel suo programma la soppressione del passaggio a livello è una priorità. «Come ultimo atto – spiega – la mia giunta, ha approvato lo studio di fattibilità relativo alla soppressione del passaggio a livello a Guardavalle Marina. Più volte con i ‘dirigenti nazionali e regionali delle ferrovie dello stato, ho sollecitato la definitiva soluzione, considerando i numerosi disagi per gli automobilisti, in particolare nel periodo estivo, costretti a lunghe soste lungo la statale 106 nel centro abitato, e sul lungomare». «La rete ferroviaria – prosegue il primo cittadino – ci ha comunicato in modo ufficiale la chiusura del passaggio a livello. Ora bisogna superare alcune divergenze relative alla costruzione di un sottopasso o sopra-passo pedonale che carrabile. Da qui la richiesta delle ferrovie della presentazione di un progetto di fattibilità dal punto di vista tecnico ed economico». Per Ussia, fondamentali possono risultare i finanziamenti regionali: «Sono stati predisposti interventi per la soppressione, consequenziali agli accordi tra regione ed Rfi. Previsto anche un finanziamento per l’ammodernamento della linea ferroviaria per una spesa di 500 milioni di euro». Il sindaco uscente ha evidenziato l’importanza dell’ultimo provvedimento della sua giunta. «Il nostro progetto di fattibilità – ha concluso – prevede la realizzazione di un sottopasso carrabile in località “Borgorosso”, il relativo prolungamento del lungomare, e la chiusura del passaggio a livello, la realizzazione di un sovrappasso pedonale dotato di ascensore e di pedane peri disabili. Il tutto è stato trasmesso alla Regione Calabria. Sono fiducioso che questa lunga “Telenovela” finisca con il parere positivo nell’interesse della comunità guardavallese».

Fonte: Il Quotidiano – Franco Laganà

Commenti
Loading...
X